Inmatica organizza in collaborazione con l’Università del Salento l’evento “Terra Tied-up”, il prossimo 23 maggio al Centro Congressi e all’Orto Botanico del Campus universitario

L’evento “Terra Tied-up”

Nell’ambito della Settimana della Biodiversità Pugliese, il prossimo 23 maggio presso il Centro Congressi e l’Orto Botanico dell’Università del Salento, all’interno del Campus Ecotekne a Lecce, sarà organizzato un evento pubblico di grande rilievo intitolato “Terra Tied Up”. L’iniziativa, di cui Inmatica è partner ufficiale, è stata fortemente voluta dal Direttore dell’Orto Botanico, Prof. Marcello Lenucci, e prevede una serie di attività divulgative, aprendosi nel primo pomeriggio con il workshop “Seminiamo un Futuro Sostenibile: Sensori Diffusi per un’Agricoltura di Precisione nel Cuore Verde dell’Orto Botanico”, focalizzato sull’importanza dell’uso sostenibile delle risorse idriche.

Gli obiettivi del workshop

Durante il workshop del primo pomeriggio sarà dunque presentata un’innovativa tecnologia sensoristica basata sulle fibre ottiche, sviluppata presso il CERN di Ginevra e attualmente in fase di testing nell’Orto Botanico dell’Università del Salento, grazie alla collaborazione tra Inmatica, il DiSTeBA (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali) di UniSalento e l’azienda portoghese FiberSight, società start-up del CERN. La sperimentazione rappresenta una novità mondiale. Gli innovativi sensori consentono infatti l’acquisizione di dati in tempo reale anche su lunghe distanze e sono in grado di monitorare migliaia di punti simultaneamente, offrendo efficienza e precisione eccezionali nel monitoraggio in particolare di temperatura e umidità.

Un panel di relatori di altissimo livello

L’evento, moderato dal giornalista del Corriere del Mezzogiorno Antonio Della Rocca, vedrà la partecipazione di numerose istituzioni chiave e stakeholder del settore, che arricchiranno, con le proprie esperienze e conoscenze, la discussione aperta durante la tavola rotonda incentrata sul risparmio idrico attraverso l’agricoltura di precisione e l’individuazione tempestiva e precisa delle perdite nelle reti idriche. Al termine del workshop è prevista una dimostrazione pratica del funzionamento dell’impianto di subirrigazione installato presso l’Orto Botanico.

Inmatica ringrazia sentitamente l’Università del Salento ed è orgogliosa di poter essere protagonista nell’ambito di un evento accademico di tale rilevanza nazionale.